logotype
img1
img2
img3

Iscriviti

Iscriviti per ricevere la newsletter della mamma appena nata.

Facebook


Home design ideas

Twitter

                  

Cerca

Alimentazione

Svezzamento e prime pappe

Il passaggio dal latte alla pappa rappresenta una tappa fondamentale per la crescita dei piccoli. Mamma e papà incrociano le dita e sperano che al bimbo la pappa piaccia e che mangi in modo salutare. Ecco come affrontarla senza difficoltà.

Che cos'è lo svezzamento? E’ quel periodo transitorio in cui il latte umano/in formula cessa di essere l'alimento esclusivo del lattante, in quanto non consente di soddisfare tutte le necessità del bambino a livello di energia, proteine, vitamine e sali minerali. Il latte pertanto va sostituito gradualmente con cibi semi-solidi diversi ma fino all’anno di vita continuerà a rappresentare il 50% dell'apporto nutrizionale del nostro bambino.

Quando iniziare lo svezzamento? Dal sesto mese di vita compiuto. A questa età il bambino è ormai pronto da ogni punto di vista (psicologico, motorio, digestivo) ad un tipo di nutrimento diverso dal latte materno e potrà accettare il cucchiaino e gestire la deglutizione di cibi densi.

I consigli della nutrizionista

Incentivare il consumo di frutta e verdura tra i bambini significa pensare al futuro

Con l’avvicinarsi della stagione invernale cresce la voglia di rilassarsi, rimanere a casa e godersi una cena leggera senza l’aggiunta di troppi grassi. Grazie a Russell Hobbs, marchio britannico di piccoli elettrodomestici della casa di alta qualità e di design, cucinare zuppe e vellutate per tutta la famiglia non è più un problema.

Con Soup & Blend - prodotto che stiamo testando in questi giorni - la cucina diventa incredibilmente semplice anche per chi - come me - non è tanto abile ai fornelli: consente infatti di preparare ricette gustose, sane, pronte in pochissimo tempo senza l’utilizzo di ulteriori elettrodomestici.

Come funziona Soup & Blend

Questo speciale apparecchio con elemento riscaldante ha 8 programmi, e può essere usato sia per cucinare zuppe e vellutate, sia per preparare un semplice frullato per una colazione piena di energia. L'apparecchio è semplice da usare, è sufficiente selezionare la funzione desiderata, premere il pulsante e lui si attiverà. Il bicchiere può lavorare 1.4L di zuppe, abbastanza per garantire 4 porzioni.Questo apparecchio 2in1, che funge sia da frullatore sia da preparatore di zuppe, ha due funzioni automatiche che permettono di frullare ingredienti caldi o freddi scegliendo fra 8 programmi. 

Con gli alimenti biologici per bambini Humana lo svezzamento naturale è possibile

La prima volta che un bambino ingerisce cibo solido è un momento cruciale. Mamma e papà incrociano le dita e sperano che al bimbo piaccia e che mangi in modo salutare. Il momento del pasto infatti ha un valore affettivo e relazionale importante per l'intera famiglia, sia per i bambini che per i genitori.

L'industria alimentare oggi offre alle mamme una svariata possibilità di scelta di alimenti destinati all'alimentazione dei bambini, ma proprio questa grande disponibilità aumenta le difficoltà di acquisto nella ricerca del prodotto più salubre e nutriente. Che fare quindi? Leggere attentamente le etichette.

L’etichetta riportata sugli alimenti, infatti, è un po’ come la carta d’identità del prodotto e consente al consumatore di conoscere meglio gli alimenti e acquisire una maggiore consapevolezza sulla loro provenienza e composizione.

Oggi vi parliamo dei prodotti per lo svezzamento a marchio “io e Bio” di Humana. Sono prodotti sicuri fin dall’origine, in quanto contengono esclusivamente ingredienti biologici, di origine dichiarata e ottenuti da agricoltori certificati che rispettano alti standard di qualità. Sono senza conservanti, coloranti e OGM, come per legge. Sono inoltre realizzati con pochi passaggi produttivi per conferire una naturalità che permetta al bambino di apprezzare, fin dalle prime fasi dello svezzamento, il gusto e il sapore più autentico degli alimenti. 

Consigli e regole da rispettare secondo la Piramide alimentare transculturale

In Italia solo un bambino su due in età prescolare mostra un’elevata aderenza ai principi della dieta mediterranea e il numero decresce nelle età successive(*). Eppure è ampiamente dimostrato che la dieta mediterranea è inversamente associata a sovrappeso e obesità. In una società multietnica come quella italiana l’obiettivo di ridurre le cosiddette NCDs (non communicable diseases) ossia patologie come obesità, diabete, ipertensione, tumori, può essere raggiunto favorendo una maggiore adesione alla dieta mediterranea sia nei bambini italiani sia nei bambini di altre etnie, incoraggiando la commistione di tradizioni alimentari diverse, nel rispetto del bilancio calorico e della qualità dei micro e macronutrienti.  

Congelazione casalinga e la surgelazione industriale. Che differenza c'è?

Il cibo è una cosa seria e per aiutare i figli a crescere bene i genitori devono guardare lontano. Oggi, grazie alla perfezione ormai raggiunta dalla tecnologia di surgelazione, le mamme possono contare in qualsiasi periodo dell’anno su prodotti di ottima qualità e pronti all’uso che l’aiutino nel portare a tavola un’alimentazione varia ed equilibrata. La surgelazione, infatti, non è altro che un metodo naturale di conservazione. Usare prodotti surgelati in cucina, inoltre, riduce gli sprechi del 47%. Per saperne di più abbiamo rivolto qualche domanda a Francesco Formisano, Organized Trade Director di Findus Italia e Ambassador del movimento di responsabilità sociale “iFREEZE ( progetto per la lotta allo spreco alimentare).