logotype
img1
img2
img3

Iscriviti

Iscriviti per ricevere la newsletter della mamma appena nata.

Facebook


Home design ideas

Twitter

                  

Cerca

L'esperto risponde

Se divido il farmaco a metà prendo metà dose?!

Scena sicuramente nota a molti, è quella in cui il nonno o la nonna tagliano a metà (il più delle volte facendo forza con un coltello) "la pillola della pressione".

Io personalmente l'ho vista dividere anche in tre ed addirittura in quattro parti ma ... è sicuro farlo?

Partiamo dal presupposto che i farmaci che possono essere divisi hanno un segno ben evidente che indica dove tagliare. Tutti gli altri non andrebbero mai divisi!

Ma perché?

L’esperienza del mediatore: come si diventa mediatori di conflitti.

Nei precedenti articoli abbiamo parlato di come la mediazione di conflitti può essere un valido strumento per analizzare e vivere i conflitti.
Ma come si diventa mediatori di conflitti?
Spesso le materie della mediazione vengono introdotte durante il percorso formativo universitario, ed è lì che lo studente comincia ad affacciarsi a questo mondo. Una volta che gli diventa chiaro di voler intraprendere la carriera del mediatore ci saranno dei corsi di formazione dall’approccio molto pratico e dei master.

Le basi di un mediatore sono sicuramente lo studio dell’ascolto empatico di Carl Rogers e la comunicazione non violenta. La vita del mediatore poi, è una vita carica di emozioni, per questo il professionista deve, periodicamente, sottoporsi a supervisione psicologica per essere certi che possa intervenire nel modo più efficiente possibile. Una vita carica di emozioni, sì, ma in realtà il mediatore non subisce un peso emotivo: lavorare sull’ascolto empatico vuol dire che i protagonisti del conflitto rimangono i diretti interessati, decidono loro che accordo trovare.

Il santino tecnologico che protegge i guidatori

Oggi parliamo di un dispositivo ideato dalla compagnia assicurativa Groupama che disattiva le notifiche sul cellulare e invia una risposta automatica ai messaggi ricevuti durante la guida. Può essere richiesto gratuitamente ed è associato ad un'app. Per saperne di più abbiamo rivolto qualche domanda ad Ettore Mario Peluso, amico, papà e manager della Perin srl – Groupama Assicurazioni spa di Lecce.

Ettore parlaci del vostro santino hi-tech. Come si chiama, come nasce e come funziona.
Quando saliamo a bordo della nostra auto portiamo con noi la scaramanzia e le nostre credenze. Chi di noi, soprattutto in passato, non aveva sul cruscotto il santino di un protettore? Ed è proprio da questa vecchia abitudine che nasce il moderno e utilissimo Santino Safety System.
Un innovativo sistema tecnologico ideato da Groupama Assicurazioni Spa per bloccare in parte le funzioni del nostro smartphone durante la guida, evitando pericolose distrazioni.
Santino risponde automaticamente ai messaggi e alle telefonate, avvertendo l'interlocutore che in quel momento la persona ricercata è alla guida.

Antibiotici, istruzioni per l'uso

Gli antibiotici sono una delle classi terapeutiche più utilizzate al mondo, senza molta distinzione di età, posizione geografica o altro!
Ne esistono un'infinità di molecole diverse ma sentiamo parlare più o meno sempre delle stesse. Questo perché si tende ad utilizzare quelli a più ampio spettro (ovvero quelli in grado di uccidere il più alto numero di batteri).

Come si sceglie l'antibiotico?

Partendo dall'ovvio presupposto che deve essere il medico a farlo, cerchiamo di capire qual è il ragionamento che si segue.

Innanzitutto bisogna capire con che tipo di batterio abbiamo a che fare e la certezza si ha solo con un tampone o una coltura (ad esempio quella delle urine) ma spesso, per esperienza, il medico riesce ad intuirlo anche senza, attraverso l'analisi dei sintomi.

Prima visita dal dentista

 

La prima visita - che ricordiamo si effettua in età prescolare - ha prima di tutto una funzione conoscitiva e di primo approccio con l'odontoiatra. 

 -  si valuta la salute dei denti decidui (da latte). Alcuni dei denti decidui si permutano tra gli 11 e i 13 anni, è fondamentale quindi mantenere un buono stato di salute.

 -  si fa la prima lezione di igiene orale ai bimbi con l'apposito modellone della bocca

-  si istruiscono i genitori su quelli che devono essere gli step per seguire correttamente il proprio figlio nell'ambito della salute orale.